Comunicati Stampa

Ultima Fermata Brooklyn, libro e film in streaming

Il film “Ultima Fermata a Brooklyn” è ispirato all’omonimo libro di Hubert Selby, scrittore e sceneggiatore statunitense. La pellicola visibile su questo sito per vedere film in streaming, è ambientata nel 1952, con il Guerra di Corea in corso, in una delle periferie più tese di Brooklyn. Qui gli operai stanno scioperando in modo importante e vigoroso con il sostegno dei sindacalisti. Alla vicenda degli scioperanti si mescolano le avventure di altre persone: un gruppo di criminali, teppisti, rapinatori, prostitute e omosessuali, che incrementano e incoraggiano la violenza urbana; una gang che supporta la prostituta Trailalà a rapinare i clienti; Harry Black, che ricopre un ruolo di spicco, ma nella quotidianità maltratta la moglie e nasconde un torbido segreto, che gli costerà il posto di lavoro; l’operaio Big Joe, che scopre il segreto della figlia e tenta di sistemare a modo suo la situazione con il fidanzato di quest’ultima, seppur la vicenda della famiglia conoscerà un lieto fine. Frattanto Trailalà ha conosciuto il sottotenente Steve, anche lui ammaliato dalla donna, ma di cui ignora la vera indole. Traialà incappa in una terribile avventura, come Harry, che sconterà in modo brutale la sua condotta poco edificante. 

Sono numerosi i siti dove vedere film in streaming di questo regista. Qualche anno prima, esattamente nel 1981, il regista di “Ultima fermata a Brooklyn”, Uli Edel aveva diretto un altro film che, per temi quali droga, prostituzione e criminalità, si avvicina a questo. Si tratta di Christiane F. – Noi, I Ragazzi Dello Zoo di Berlino, ispirato all’omonimo romanzo, che narra la storia vera della protagonista, Christiane. Un libro dal linguaggio crudele, forte e duro, che ha portato alla luce i drammi della prostituzione e delle dipendenze giovanili. Il libro e l’omonimo libro raccontano la storia di questa giovanissima ragazza tedesca che cade nel tunnel della prostituzione e della droga, priva di un punto di riferimento e di una famiglia. Dopo aver toccato il fondo, aver visto morire amici ed essersi prostituita, alla fine la ragazza conosce un’insperata salvezza, potendo iniziare un nuovo percorso di cura e riabilitazione alla vita. La grande particolarità di questa pellicola è la scelta di un cast selezionato e scelto dalle scuole berlinesi, catturati dalla strada. Molte comparse del film, poi, erano realmente tossicodipendenti. L’unica attrice professionista e che ha vissuto il suo esordio in Christiane F. – Noi, I Ragazzi Dello Zoo di Berlino è stata proprio la ragazza che ha prestato il volto a Christiane, Natja Brunckhorst. 

Dopo la produzione di queste pellicole, Edel ha realizzato anche: Body of Evidence, Tyson, Rasputin – Il Demone Nero, Il Mio Amico Vampiro, Purgatory. Inoltre, Edel si è messo dietro la macchina da presa anche per curare miniserie televisive, quali: Le Nebbie di Avalon, Giulio Cesare e La Saga dei Nibelunghi, basata sulla Saga dei Volsunga e su quella dei Nibelunghi. Edel, poi, ha curato la regia di uno degli episodi della seconda stagione de I Segreti di Twin Peaks, una serie televisiva statunitense, creata da David Lynch e Mark Frost e trasmessa in due stagioni dal canale televisivo ABC, dall’8 aprile 1990 al 10 giugno 1991. L’episodio è stato Doppio Gioco, in inglese Double Play.